Era un pomeriggio come questo..soleggiato e ventilato ...da pochi mesi era diventato Sindaco di Francolise Andrea Russo e venne a farmi visita ....dopo poche battute mi chiese della Madonna dei Pasteni ..della Cappella antica e delle tradizioni ad essa legate. Attiro' subito la mia attenzione ed intavolammo cosi un interessante discorso di arte , fede e storia. Gli parlai di quel

luogo ormai abbandonato da mezzo secolo e piu' dove i nostri antenati si recavano in pellegrinaggio per affidare alla Vergine le messi  ed ottenere benedizioni per i nuovi raccolti. In quel luogo ove la storia racconta che apparve la Vergine ad una giovanecappella del700madonnadeipasteni donna intenta al lavoro dei campi, oltre alla grotta antica dove esisteva un affresco poi trafugato era stata eretta nel corso del sec. XVIII una cappella  costituita da una sola aula con abside  e decorazioni in stucco  che rimandano a quelle della  Chiesa Madre di Francolise centro. Quella chiesetta era stata custodita  per anni dagli Eremiti  che si occupavano della manutenzione e della custodia dell'immagine settecentesca  che a seguito  del crollo del tetto era stata trasferita in Paese.

Continuo' cosi il nostro discorso mentre qualche ora dopo ,tra rovi e sentieri impervi, ci ritrovammo in quel luogo abbandonato e silente.....un pomeriggio indimenticabile.

Nell'andare Andrea pensava a voce alta...già progettava ....proponeva..Dopo poco tempo  riusci nell intento...Circa 15 anni fa l'immagine  della Madonna dei Pasteni  ritorno' alla Cappella  accompagnata dalla gioia dei francolisani tutti e di tanti che  ricordavano quel luogo quale ricovero durante la seconda guerra mondiale.

Si racconta tutt'ora che  per intercessione della Vergine ,proprio lì ,cadde una bomba e non esplose. Noi che abbiamo amministrato con lui , mille iniziative abbiamo intrapreso per salvaguardare quel patrimonio e restituirlo integro ai posteri.

Oggi  quel luogo attende un importante intervento di consolidamento strutturale che riguarda soprattutto la parete di contenimento al lato destro nonche' il completamento del restauro artistico ed architettonico.Quel giorno in casa nostra si scrisse una pagina bella della storia di Francolise....come le tante che ha scritto Andrea Russo.Quel giorno l' icona settecentesca della Madonna dei Pasteni che la sera prima della festa ho l'onore di ospitare nella mia Masseria,  rapì lo  sguardo di un Sindaco laborioso e lo  incanto' così come i miei antenati hanno incantato nel tempo il mio cuore parlando di quella Gran Signora che apparve poco discosta la strada maggiore come recita l'orazione antica che grazie alle persone anziane del paese ho ricomposto e trascritto.


Percorso

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata