Domani é il grande giorno della intitolazione della strada che porta al Convento di S.Francesco a Casanova ad un vero grande uomo cui la nostra terra diede i natali, troppo presto volato in Paradiso, non senza aver tracciato orme

 

indelebili nella archeologia e nella storia della Terra Santa e della nostra terra che santa non é, un uomo davanti al quale anche una regina madre si inchinó: Padre Michele PICCIRILLO, Custode del Santo Sepolcro. Ho avuto il grande privilegio di conoscerlo in occasione della festa di laurea del nipote Giovanni germano di Mario che oggi presiede una associazione culturale intestata all'illustre francescano, associazione la cui presidenza onoraria é sempre di S.E. Vescovo Antonio NAPOLETANO, che con una struggente lettera personale indirizzata a S.E. il Prefetto di Caserta caldeggiava la intitolazione della strada al Convento di S.Francesco, dopo che la giunta DE RISI con afflato unanime e su proposta del giovane assessore casanovese Francesco DI SPIRITO. "Non é stato facile ottenere l'autorizzazione dall'Istituto di Storia Patria di Caserta e debbo riconoscere -mi dice Giacomo PICCIRILLO, fratello di Padre Michele- oltre alla lettera di S.E. Vescovo Napoletano, anche l'impegno della dott.ssa Vittoria CIARAMELLA, viceprefetto di Caserta." Ricordo ancora le sue bellissime parole per mia madre e per quell'immenso tesoro turistico archeologico di S.Maria in Foro Claudio a Ventaroli, di cui lui con lei fu sempre sentinella ed estimatore, prova tangibile l'ultimo restauro dell'opera e mia madre, nonostante l'etá, grazie a Dio, ancora lo ė. A tal proposito sempre Giacomo PICCIRILLO ricorda:"Pochi giorni che venisse meno mi chiese di venire a casadi tua madre per chiederle una copia del libro da lei scritto su S.Maria in Foro Claudio che conteneva, a suo dire, un qualcosa che gli interessava. La stima nei confronti di tua madre era immensa. Purtroppo non feci neppure in tempo a portarglielo!" Destino ha voluto che la intitolazione al suo nome della strada coincidesse con la visita ai Monumenti di Carinola del Touring Club Italiano, con la visita del Console Regionale Anna Maria Troili. "Cosí dopo Damasco, Monza, Colleferro, Damasco, Gerusalemme e Betlemme, anche Carinola avrá una strada intestata a mio fratello!" Gli chiedo se saranno qui i figliuoli e se ci sará l'archeologo Michele RADDI che fu compagno di studi del grande francescano che realizzó la Basilica sul luogo dove spiró e dov'ebbe la visione della Terra Promessa MOSE', il Monte Nebo, luogo dal quale si puó ammirare il Mar Morto e Gerusalemme. "I ragazzi verranno domattina e spero tanto che ci sia anche Michele!" Conclude Giacomo PICCIRILLO. Tutto é pronto quindi per la storica giornata che coincide anche con la Festa di Maggio. A benedire la strada intitolata al Frate Archeologo sará S.E.Vescovo Orazio Piazza con don Carlo Zampi il parroco della frazione di Casanova che il giorno successivo, per l'ultima volta celebrerá la S.Messa presso il Santuario della Grancelsa dove sará portata in processione Maria SS. che come tutti gli anni alla Festa di Maggio calpesterá per prima l'Infiorata. A prendere la parola saranno oltre al Sindaco DE RISI e a S.E. PIAZZA, lo stesso assessore DI SPIRITO che, come ho giá detto, é stato l'ideatore ed il promotore con l'amministrazione comunale, che lo ha anche patrocinato con l'Associazione Culturale e l'Archeoclub a lui intitolati e la Pro Loco, ci saranno gli interventi dei due professori universitari Giovanni COPPOLA dell'Universitá Suor Orsola Benincasa e P.G. Ciro ROBOTTI della Federico II di Napoli, modera l'arch.VALENTE. Quest'anno poi direi finalmente c'é la PRO LOCO, una PRO LOCO che funziona, nuova di zecca che per il suo debutto ha preparato tutto a puntino. Ieri sera alle 19,30 Palazzo Novelli la riunione ristretta presenti il Presidente Antonio Torrico, la segretaria Lucia Ruosi, l'arch. Corrado Corrado Valente e l'avv. Antonietta Iannettone,riunione alla quale per la prima volta é stata invitata la signorina Antonella Di Stasio presidente della Lilladis. Alle 15,00 arrivano a Ventaroli i soci Touring Club che saranno accolti dalle Autorità, proseguiranno perCarinola, qui visita di Palazzo Petrucci e Palazzo Marzano attesi dalle guide. Poi tutti a Casanova dove, alla fine della cerimonia della intitolazione della strada a padre Michele Piccirillo ci sara un buffet di prodotti locali donati dalle aziende agricole locali.


Percorso

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata