Padre Michele Piccirillo con Papa Giovanni Paolo II

Sul Monte Nebo con Papa Giovanni 20.03.2000

Ieri sera a Livorno si è spento un carinolese illustre:Padre Michele PICCIRILLO archeologo e biblista di fama planetaria , domani sarà possibile rendere omaggio alla salma presso la delegazione di Terra Santa a Roma in via Matteo Boiardo e Mercoledì sempre a Roma ci saranno i funerali in via  Merulana presso la Basilica di S.Antonio. Un male incurabile lo ha stroncato a soli sessantatre anni. L'ho conosciuto personalmente appena qualche anno fa a casa del fratello Giacomo a Casanova, si festeggiava la laurea del nipote e ricordo il suo entusiasmo per la nascitura, o appena nata, biblioteca comunale di Carinola! Una personalità senza uguali di una statuarità ed una competenza da lasciare sbigottiti. Solo pochi giorni fà avemmo occasione di vedere il fratello Giacomo e sappiamo per certo che Padre Michele ha scritto su Carinola e, probabilmente  stava ancora scrivendo e siamo particolarmente addolorati per la sua scomparsa per la quale siamo vicini a suoi familiari. Sappiamo dell'amicizia sincera che lo legava a mia madre, Adele Marini, che tra le tantissime cose di Padre Michele che custodisce gelosamente, ci ha dato per un attimo la cartolina che riproduciamo a lei indirizzata da Padre Michele il lontano 23  Settembre 2000 che riproduce una foto  della visita di Papa Giovanni Paolo II sul Monte Nebo "The Memorial Moses"  e a mia madre sul retro della cartolima Padre Michele Piccirillo ha scritto:"ci fossero più interessati a conoscere e a conservare il passato, come lei,il futuro sarebbe certamente migliore!" ed è a lei che abbiamo affidato il compito di ricordarlo e lei, addolorata per la gravissima perdita, ha scritto subito per noi queste poche righe:"Padre Michele era un frate francescano con la passione per l'archeologia.Viveva a Gerusalemme ove era 

Direttore dello "Studium Biblicum Francescanum" per la Custodia di Terra Santa ma operava come archeologo in Giordania dove ha fatto scoperte interessantissime promosse dallo stesso re di Giordania e dalla Regina Noor di cui godeva l'amicizia e la stima. Naturalmente il suo interesse per l'Archeologia si estendeva anche a quella della sua terra d'origine e Carinola ha una zona archeologica ricca ed inesplorata se si esclude la Basilica di S.Maria in Foro Claudiop (IV -V sec.a.c./XI sec.d.c.) ove gli attuali lavori di ristrutturazione sono diretti da un archeologo ed una equipe scelta da Padre Michele Piccirillo.Il libro di L.Menna (Saggio Istorico. . .)ne parla e con dovizie di particolari e Padre Michele è stato uno dei pochi che ha sempre sostenuto le tesi del Menna. Da oggi però Padre Michele ha intrapreso il viaggio più importante, l'ultimo, quello che lo porterà a conoscere "quello" per cui ha vissuto ed ha indoissato il "saio","quello" che forse intravedeva come un sogno quando sorrideva con Papa Woitila da Monte Nebo. Quel giorno per lui era un anticipo di Paradiso. . .


Percorso

Abbiamo 282 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy